Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Contributi per filiera turistica e della ristorazione

La Camera di Commercio di Vicenza promuove interventi di supporto della filiera turistica e della ristorazione per contrastare gli effetti della crisi economica causata dal Covid-19.

Possono beneficiare delle agevolazioni le seguenti imprese:

  • per la linea A possono richiedere il contributo le imprese che esercitano una delle seguenti attività (codice primario o prevalente di attività ATECO2007) presso la sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Vicenza:
    • 49.32.2 Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente
    • 9.39.01 Gestioni di funicolari, ski-lift e seggiovie
    • 55.1 Alberghi 55.2 Alloggi per vacanze e soggiorni brevi
    • 55.3 Aree di campeggio
    • 77.11 Noleggio auto
    • 77.21 Noleggio attrezzature sportive e ricreative
    • 79 Attività dei servizi delle agenzie viaggio, tour operator, servizi di prenotazione e attività connesse
    • 93.21 Parchi divertimenti e parchi tematici
  • per la linea B possono richiedere il contributo le imprese che esercitano una delle seguenti attività (codice primario o prevalente di attività ATECO2007):
    • 55.1 Alberghi
    • 56 Attività dei servizi di ristorazione 

con esclusione dei seguenti codici:

  • 56.10.2 Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto (e relativi sotto-codici)
  • 56.10.4 Ristorazione ambulante e gelaterie ambulanti (e relativi sotto-codici) 56.10.5 Ristorazione su treni e navi (e relativi sotto-codici)
  • 56.2 Fornitura di pasti preparati (catering) e altri servizi di ristorazione (e relativi sottocodici) 

Le imprese esercenti l’attività dei servizi di ristorazione (codice 56 e relativi sotto-codici) devono esercitarla presso la sede legale e/o unità locali situate nei Comuni turistici montani (Asiago, Enego, Gallio, Foza, Lusiana-Conco, Recoaro Terme, Roana, Rotzo, Tonezza del Cimone) e/o nelle Città d’arte (Vicenza, Bassano del Grappa, Marostica e Schio) della provincia di Vicenza.

Le imprese esercenti l’attività di alberghi (codice 55.1 e relativi sotto-codici) devono esercitare l’attività presso la sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Vicenza.

Sono ammesse le seguenti voci di spesa:

  • Linea di intervento A):
    • spese di consulenza e progettazione campagne pubblicitarie di promozione delle stagione turistica 2021/22 (siti e canali web, campagna stampa, televisiva, radiofonica, social o similari) finalizzate a promuovere l’impresa o il prodotto turistico (sia per incoming, che per outgoing);
    • spese di produzione strumenti promozionali a favore dell’impresa o del prodotto turistico oggetto della propria attività per la stagione turistica 2021/22 (web, stampa cataloghi, brochure e simili per la promozione della stagione turistica ….);
    • spese di produzione e aggiornamento dei nuovi prodotti (ad esempio aggiornamento e adeguamento sito web, ristampa cataloghi, brochure etc);
    • campagne di promozione attraverso attività di digital e social media marketing, couponing, inbound marketing;
    • azioni di digital marketing su portali di promozione turistica;
    • acquisizione ed utilizzo di forme di smart payment, nonché canoni per utilizzo di piattaforme online (i canoni sono solo quelli sostenuti e pagati nel periodo che decorre dal 1 gennaio 2021 fino al 31 dicembre 2021);
    • canoni di inserimento e/o mantenimento su piattaforme di prenotazione turistica, marketplace (B2B, B2C e I2C) (i canoni sono solo quelli sostenuti e pagati nel periodo che decorre dal 1 gennaio 2021 fino al 31 dicembre 2021);
    • traduzioni dei testi aziendali finalizzate alla predisposizione di portfolio prodotti;
    • shooting fotografici dei prodotti aziendali finalizzati alla predisposizione di portfolio servizi o finalizzati alla realizzazione della campagna promozionale;
    • interventi per il finanziamento di pratiche di gestione d’impresa improntate ai criteri del rispetto ambientale e della valorizzazione del territorio e delle produzioni locali.
  • Linea di intervento B):
    • spese per l’acquisto di paravento, tende di contenimento e parapetto in pvc trasparente, tavoli, sedie, poltroncine, ombrelloni, fioriere, lampade per l’illuminazione dei plateatici esterni, lampade riscaldanti, paratie, pedana amovibile.

Sono considerate ammissibili le spese, al netto dell’IVA, dettagliate in fattura, sostenute e interamente pagate nel periodo che decorre dal 1° gennaio 2021 fino al 31 dicembre 2021.

E' necessaria una spesa minima pari a 3.000 euro mentre non è previsto un limite massimo di spesa.

Il contributo è pari a 1.500 euro. Alle imprese con rating di legalità è assegnato un ulteriore contributo pari a 200 euro.

Gli aiuti sono erogati in regime de minimis.

Gli aiuti sono cumulabili con altri Aiuti di Stato e con aiuti in regime de minimis.

La dotazione finanziaria ammonta a 110.000 euro.

Le domande di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica attraverso lo sportello on line «Contributi alle imprese», all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere5– Servizi e-gov (completamente gratuito) dalle ore 10:00 del 18 maggio 2021 alle ore 21:00 del 3 giugno 2021.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2021 - Tutti i diritti riservati