Contributi riconversione vigneti

La Regione Marche ha pubblicato un bando per la concessione di contributi finalizzati ad incentivare la ristrutturazione e la riconversione dei vigneti.

Le richieste di contributo possono essere inoltrate da imprenditori agricoli, ai sensi dell’articolo 2135 c.c., singoli o associati, che conducono vigneti impiantati con varietà di uve da vino o che detengono autorizzazioni al reimpianto di vigneti valide. Tali soggetti devono avere la disponibilità delle superfici agricole sulle quali si intende realizzare l’investimento a decorrere dalla data di presentazione della domanda di sostegno e fino al completo adempimento degli impegni assunti.

I richiedenti devono essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli abilitativi al reimpianto di vigneti validi:

  • diritto di reimpianto proprio, e NON proveniente da un trasferimento da altra azienda, regolarmente registrato nel Registro dei diritti su SIAN;
  • autorizzazione al reimpianto, anche con estirpazione successiva, o al sovrainnesto.

La misura si applica sull’intero territorio della Regione Marche.

Sono oggetto di finanziamento domande di riconversione e ristrutturazione che comportano la realizzazione di vigneti finalizzati esclusivamente alla produzione di vini a DOP e a IGP delle Marche.

Le attività ammissibili sono:

  • riconversione varietale,
  • ristrutturazione.

Il contributo ai costi di ristrutturazione e riconversione in ogni caso non può superare il 50% dei costi effettivamente sostenuti e rendicontati.

Il sostegno alla ristrutturazione e riconversione dei vigneti può essere erogato soltanto nelle seguenti forme:

  • compensazione dei produttori per le perdite di reddito conseguenti alla esecuzione della misura;
  • contributo ai costi di ristrutturazione e riconversione dei vigneti.

La compensazione può assumere una delle seguenti forme:

  • coesistenza di vite vecchie e nuove per un periodo non superiore ai tre anni. In tal caso l’estirpazione della superficie vitata deve essere effettuata entro la fine del terzo anno successivo a quello dell’impianto;
  • compensazione finanziaria.

La compensazione è fissata in 2.000 euro/ettaro in caso di estirpazione e reimpianto e in 1.000 euro/ettaro in caso di sovrainnesto ed è erogata per una sola annualità.

La domanda di sostegno è presentata in modalità telematica tramite SIAN entro il 30 agosto 2020.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2020 - Tutti i diritti riservati