Contributi settore autotrasporto: in GU il decreto

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 17 del 22 gennaio 2022 il decreto 18 novembre 2021 del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, che disciplina l'erogazione di incentivi al settore autotrasporto, per il rinnovo del parco veicolare con alimentazione alternativa per l'acquisizione di veicoli commerciali e ad elevata sostenibilità.

Il bando, che verrà pubblicato prossimamente con un ulteriore decreto, ha una dotazione finanziaria di 50 milioni di euro ripartita nell'arco temporale 2021-2026, ed eroga sostegni in regime di esenzione per finanziamenti avviati successivamente all'entrata in vigore del decreto in oggetto (22 gennaio 2022) ed ultimati nei termini che verranno indicati nel successivo decreto direttoriale.

A beneficiare del contributo saranno le imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi, nonché le strutture societarie, risultanti dall’aggregazione di dette imprese, iscritte al Registro Elettronico Nazionale istituito dal Regolamento ovvero, relativamente alle imprese che esercitano con veicoli di massa complessiva fino a 1,5 tonnellate, iscritte all’Albo nazionale delle imprese che esercitano l’attività di autotrasporto.

Ai sensi del decreto pubblicato, sono finanziabili investimenti relativi a:

  • l'acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di automezzi commerciali nuovi di fabbrica a trazione alternativa a metano CNG, ibrida (diesel/elettrico) ed elettrica (full electric), di massa complessiva pari o superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate, veicoli a trazione elettrica superiori a 7 tonnellate: il contributo e' determinato in 4.000 euro per ogni veicolo CNG e a motorizzazione ibrida; in 14.000 euro per ogni veicolo elettrico di massa complessiva pari o superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7
    tonnellate, e in 24.000 euro per ogni veicolo elettrico superiore a 7 tonnellate, considerando la notevole differenza di costo con i veicoli ad alimentazione diesel;
  • l'acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di automezzi commerciali nuovi di fabbrica a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico), a metano CNG e gas naturale liquefatto LNG di massa complessiva a pieno carico superiore a 7 tonnellate: il contributo e' determinato in 9.000 euro per ogni veicolo a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico) e a metano CNG di massa complessiva fino a 16 tonnellate comprese, e in 24.000 euro per ogni veicolo a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG e CNG ed a motorizzazione ibrida (diesel/elettrico) di massa superiore a 16 tonnellate.

Alle imprese che, contestualmente all’acquisizione di un veicolo ad alta sostenibilità dimostrino anche l’avvenuta radiazione per rottamazione di veicoli di classe inferiore ad euro VI viene riconosciuto un aumento del contributo pari a 1.000 euro per ogni veicolo ad alimentazione “diesel” radiato per rottamazione. 

I contributi, inoltre, sono maggiorati del 10% in caso di acquisizioni effettuate da parte di piccole e medie imprese ove gli interessati ne facciano espressa richiesta.

Si resta in attesa della pubblicazione del decreto direttoriale che definirà modalità procedurali e termini per la richiesta del contributo.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati